Stampa e PDF

PULIZIA TERRENI E AREE NEL CENTRO ABITATO - PRESCRIZIONI

18 Mag 2020
Avvisi - Dal Comune
abbruciamenti

Il Sindaco con ordinanza n. 6 del 15.05.2020 DISPONE

Nelle aree ricadenti nel centro abitato e periferie ad esso adiacenti, entro un raggio di metri 50 dalle
ultime abitazioni ricadenti in area urbana, sia di proprietà di privati che di Enti Pubblici, i seguenti


provvedimenti:
1. Ai proprietari o detentori di cortili e di aree edificate e non di provvedere alla cura e alla bonifica
delle stesse mediante falciatura dell'erba e rimozione dei residui di falciatura e/o eventuale aratura
superficiale (20 - 30 centimetri).
2. Ai proprietari o detentori di fabbricati urbani fatiscenti di tenere gli stessi sgombri da immondizie,
nonché di provvedere alla falciatura e alla rimozione dell’erba sia all’interno dell’area sia su quelle
prospicienti la pubblica via.
3. A tutti i cittadini di evitare il deposito di avanzi di cibo che possano fungere da richiamo e
sostentamento per gli animali randagi.
4. Ai proprietari di cani di custodire i loro animali presso le loro abitazioni evitando di lasciarli vagare
liberi nel centro abitato e nelle campagne circostanti, di sottoporli ai controlli sanitari, di
provvedere alla loro cura e disinfestazione ogni qualvolta sia necessario avvalendosi della
consulenza del Servizio Veterinario, provvedendo a garantire uno spazio adeguato nel proprio
cortile sufficientemente curato (con pavimentazione facilmente lavabile).
5. Ai proprietari o detentori di cortili o fondi di cui al comma 1, di detenere per non più di una
settimana raccolte di acque permanenti in pozzi, cisterne, recipienti senza una difesa meccanica e
tecnica che impedisca lo sviluppo di zanzare.

6. Ai proprietari e conduttori delle greggi il divieto di pascolo per un raggio di almeno 100 mt. dal
perimetro urbano.
7. Ai proprietari e/o conduttori di terreni prospicienti le strade comunali e vicinali di ripulire, dalle
erbacce, sterpaglie, rovi ed eventuali rifiuti, l’area limitrofa alla strada pubblica per una fascia di
larghezza non inferiore a 3 metri calcolati a partire dal limite delle relative pertinenze della strada
medesima.
8. Ai proprietari e/o conduttori di fondi agricoli di creare una fascia parafuoco, con le modalità di cui
al comma 7, intorno ai fabbricati rurali ed ai chiusi destinati al ricovero di bestiame, di larghezza
non inferiore a 10 metri.
9. Ai proprietari e/o conduttori di terreni siti nelle aree urbane periferiche, di realizzare, lungo tutto il
perimetro, delle fasce protettive prive di qualsiasi materiale secco aventi larghezza non inferiore a 5
metri;
10. La potatura di fronde, rami ed arbusti prospicienti la sede stradale e le aree pubbliche affinché non
debordino ad altezza inferiore a m 5,00;
11. La pulizia giornaliera del suolo pubblico da foglie, rami e frutti eventualmente caduti.

Le disposizioni di cui sopra dovranno essere eseguite entro e non oltre la data del 1 Giugno 2020.

Si precisa che a far data dal 1 Giugno e fino al 31 Ottobre non si potrà procedere ai così detti "abbruciamenti di sterpaglie, rovi e simili se non con apposita autorizzazione rilasciata dal Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale competente per territorio

Condividi

Documenti allegati

Nicola Zuddas srl - Software e Servizi per Enti Locali